Leandro Pisano

Website

Conferenze

Novembre
2014

Terzo Paesaggio Sonoro / The Third Soundscape

Terzo Paesaggio Sonoro / The Third Soundscape

Radiofonica
Spazio O’, Milano
6 novembre 2014

Si tratta di una presentazione tenuta il 6 novembre 2014 presso lo Spazio O’ a Milano, in occasione di Radiofonica, evento sulla radio arte che ha coinvolto artisti, curatori e produttori attivi nel mondo della radio per una tre giorni di incontri, performance e talk curata da Anna Raimondo ed Alessandro Bosetti. Un’occasione per aprire uno spazio di discussione con alcuni dei più rilevanti esperti di radio e sound art di base in Italia ed Europa.

Il tema dell’intervento è l’esplorazione attraverso la prospettiva del suono e dell’ascolto di quei luoghi che costituiscono il cosiddetto Terzo Paesaggio: spazi residuali ed abbandonati, differenti per estensione, per forma, per costituzione, assimilabili solo per l’assenza di tracce di attività umana, ma che rappresentano un baluardo alla conservazione della diversità biologica.

Attraversare questi luoghi secondo la prospettiva fenomenologica offerta dal suono significa attivare uno strumento metodologico di esplorazione del territorio che, da un lato emerge da una condizione di marginalità (percettiva), dall’altro diventa grimaldello per forzare l’egemonia del visualismo occidentale, in un’accezione che però non esclude la mescolanza con il livello visivo ma che, anzi, su essa si fonda per riscoprire in nuovi contesti le risorse sorprendenti dell’estetica postmoderna e dei codici ibridi.

Si aprono così spazi estetici ed epistemologici inusitati, in cui convergono talora reminiscenze romantiche o “hauntologiche” di cui la “nuova” estetica post-digitale si alimenta, talora un atteggiamento che privilegia il fascino che questi luoghi e la loro estetica esercitano sugli artisti, talora infine un’indagine puramente percettiva legata all’architettura ed agli spazi deserti.

La definizione del concetto di Terzo Paesaggio Sonoro rappresenta un’ulteriore declinazione della ricerca intrapresa dall’autore sulle nuove geografie del suono, così come emergono dalla ridefinizione del concetto di territorio connessa con il milieu post-digitale e post-globale all’interno nel quale viviamo nell’epoca contemporanea.

podcast integrale della presentazione

video di Fatima Bianchi

pagina web di Radiofonica

Marzo
2014

Rural.scapes laboratories: Brazil and Italy

MIS – Museu da Imagem e do Som
San Paolo del Brasile
28 marzo 2014

Rural.scapes laboratories: Brazil and Italy
Nell’ambito del programma di residenza previsto per il 2014, rural.scapes ha il piacere di invitare il curatore e ricercatore italiano Leandro Pisano per condividere le sue esperienze in una conversazione aperta presso l’auditorium del MIS – Museum da Imagem e do Som di San Paolo del Brasile. rural.scapes – laboratory in residence è un programma di residenze focalizzato sulla ricerca, sull’articolazione, sulla riflessione e le pratiche artistiche transdisciplinari, sulla produzione critica e sulla rivalutazione dell’ambiente rurale attraverso la rivisitazione delle nozioni di identità(...)+
Agosto
2010

Exploring rural territory as a (new) medium

Interferenze Seeds Tokyo
Tokyo, VACANT
26 giugno 2010

ISEA2010 Ruhr
Dortmund, Volkshochschule
24 agosto 2010

Exploring rural territory as a (new) medium
C’è qualcuno che pensa ancora che la cultura digitale sia qualcosa di freddo e senz’anima? Un modo nuovo di comunicare i territori rurali attraverso i nuovi media e le nuove tecnologie è possibile, unendo natura e tecnologia, tradizione ed avanguardia, passato e futro, locale e globale, per integrare cultura digitale, ambiente naturale e tradizione sociale del cibo. Questa conferenza discute del ruolo di progetti e strategie per i nuovi media al fine di operare in contesti rurali, attraverso la presentazione di una serie di casi di studio: Interferenze new arts festival e Mediaterrae Vol.1.(...)+
Giugno
2009

Suono, natura, estetica dei nuovi media

Node Festival 09
Modena, Biblioteca Civica Antonio Delfini
6 giugno 2009

Suono, natura, estetica dei nuovi media
Dalle questioni sempre vive relative al contributo umano alla sopravvivenza, ai cambiamenti e alla distruzione dell’ambiente nasce la necessità del confronto con un ecosistema complesso in cui, allontanandoci da una prospettiva antropocentrica, si è costretti a ripensare anche l’esperienza del suono, della musica e di tutto ciò che è relativo al dominio dello spettro uditivo. Qual è il significato rappresentato da queste esperienze in un ambiente prevalentemente digitalizzato? D’altra parte, lo sviluppo delle (micro)tecnologie dei sensori e del processing in tempo reale lasciano aperti(...)+
Luglio
2007

New strategies for rural territory promotion

DOTT 07 – Design Of The Time
Newcastle, Robert Stephenson Centre
14 luglio 2007

New strategies for rural territory promotion
Leandro Pisano e Antonio Izzo sono partners in Ufficio Bifolco, una società di marketing culturale che lavora a strategie per lo sviluppo dell’ICT nelle aree rurali del sud Italia. Sono fondatori e produttori di due festival, Interferenze e Mediaterrae, che uniscono natura e tecnologia, tradizione ed avanguardia, passato e futuro, locale e globale. Questa convergenza unica di suoni, immagini, paesaggi e riti popolari di una terra rurale sono segnali dei nuovi modi in cui dovremmo visitare nuovi luoghi. (John Thackara)(...)+
Dicembre
2013

Sound and new media art practices in the rural context

Reykjavík Art Museum - Hafnarhús
Reykjavík
23 giugno 2012

Nam June Paik Art Center
Gyeonggi-do
4 gennaio 2012

Faculdade de Belas-Artes da Universidade de Porto - FBAUP
Porto
5 dicembre 2013

Faculdade de Belas-Artes da Universidade de Lisboa - FBAUL
Lisbona
8 dicembre 2013

Sound and new media art practices in the rural context
Come scrive Iain Chambers, negli ultimi anni "Il ’mondo’ si è frantumato in diverse geografie, ognuno il luogo di sensi e direzioni diversi". Le aree rurali, che soffrono di svantaggi in termini di infrastrutture, servizi, saperi tecnici ed opportunità, sono caratterizzate da elementi fortemente connotativi come la sostenibilità e l’identità culturale. Nel tempo della crisi, stiamo cominciando a considerare l’"emergenza" di nuovi valori culturali, sperando che essi possano portare ad una riflessione profonda anche di tipo socio-economico. Se "gli artisti possono essere scintille possibili della(...)+
Giugno
2010

Ecomedia: soundscaping the digital universe

Tokyo University of Fine Arts
Tokyo, Art Media Center
25 giugno 2010

Tokyo University of Fine Arts
Yokohama, Graduate School of Film and New Media
24 giugno 2010

Ecomedia: soundscaping the digital universe
Dalle questioni sempre vive relative al contributo umano alla sopravvivenza, ai cambiamenti e alla distruzione dell’ambiente nasce la necessità del confronto con un ecosistema complesso in cui, allontanandoci da una prospettiva antropocentrica, si è costretti a ripensare anche l’esperienza del suono, della musica e di tutto ciò che è relativo al dominio dello spettro uditivo. In un’epoca in cui l’ascolto e la decodifica dei messaggi sonori diventano operazioni selettive e difficoltose, nella deriva acustica di un ambiente sempre più caotico ed inquinato, è forse necessario riappropriarsi di(...)+
Settembre
2007

Ground Control: Playing the terrain, creating the network

Offload festival 07
Bristol, Spike Island
14 settembre 2007

Ground Control: Playing the terrain, creating the network
Talk con la partecipazione di Leandro Pisano (curatore), degli architetti di Minimaforms, dell’artista Heath Bunting e della ricercatrice Alma Clavin, sulle strategie e gli approcci per la costruzione di nuovi network attraverso il coinvolgimento economico, sociale ed artistico. Sessione moderata da Marie-Anne McQuay, Assistant Director del centro Spike Island di Bristol. http://www.offloadfestival.org/offload07/?page_id=23
Marzo
2007

Food, nature and new media: Naturalis Electronica

Doors of Perception 9 / Mediawala festival
New Delhi, British Council Auditorium
2 marzo 2007

Food, nature and new media: Naturalis Electronica
Talk di presentazione al Doors of Perception di New Delhi per il direttore del festival Interferenze Leandro Pisano, che relazionerà sulle connessioni tra cibo ed estetica dei nuovi media, facendo particolare riferimento al concetto di Naturalis Electronica e ad alcuni lavori in rete, tra i quali McVideogame del collettivo italiano Molleindustria. L’intervento di Leandro Pisano è programmato per venerdì 2 marzo presso l’auditorium del British Council di New Delhi ed è inserito nel programma del MediaWala (il titolo è ispirato alla mitica processione nuziale di Radha e Krishna), evento interno(...)+
Aprile
2011

The food side of sound aesthetics

Artisphere
Dome Theater, Arlington, Virginia
21 aprile 2011

The food side of sound aesthetics
Negli ultimi anni, il rapporto tra suono e cibo è diventato l’oggetto di una serie di ricerche sia nell’ambito della psicologia della percezione che negli studi legati ai nuovi media. Recenti ricerche si concentrano non solo sui fattori chiave dell’ascolto in relazione alla percezione multi-sensoriale del cibo, ma anche su alcune espressioni vernacolari che provengono direttamente dalla ricerca collegata all’estetica performativa, analizzata da una prospettiva multidisciplinare. Ogni ricetta, come una lista di operazioni da eseguire in un determinato intervallo di tempo, può essere(...)+
Giugno
2009

Naturalis electronica: soundscape, mediascape

Green Platform
CCCS - Centro di Cultura Contemporanea Strozzina
Firenze, Palazzo Strozzi
16 giugno 2009

Naturalis electronica: soundscape, mediascape
“Dallo sviluppo degli ambienti tecnologici dell’informazione digitale, emerge una natura “nuova”, che muta l’approccio estetico moderno in una visione completamente dischiusa, dove emergono nuovi spazi che ridefiniscono la percettività sensoriale e fisica, generati nell’ibridazione continua tra materiale ed immateriale, analogico e digitale, visibile ed invisibile. Una visione rimediata, che decostruisce i canoni e le contrapposizioni dell’estetica moderna per ridefinire in maniera più ampia e problematica il rapporto tra arte e tecnologie, la percezione culturale dei media, delle tecnologie(...)+
Settembre
2007

Morphogenetics: processi e dinamiche estetiche del codice generativo

Struttura festival 07
San Vincenzo (Livorno), Torre
08 settembre 2007

Morphogenetics: processi e dinamiche estetiche del codice generativo
Struttura si interessa in particolare alle declinazioni digitali dell’Arte Biotech. Sul fronte net.art infatti, individua nella software art la traduzione digitale dell’evoluzione organica. I processi e le dinamiche estetiche del codice generativo sono infatti protagonisti del panel "Morphogenetics”. “La morfogenesi,” come scrive Alessandro Capozzo, artista ospite, “è un concetto sempre più spesso adoperato in ambito artistico/architettonico per definire un processo generativo che agisce tramite un qualche sistema il quale fa proliferare il materiale digitale”. Lo stesso Capozzo insieme a Fabio(...)+